venerdì 20 settembre 2013

W l'uva


E' tempo di vendemmia, e i miei bimbi hanno la fortuna di avere i nonni con un po' di vigna, così hanno già imparato a raccogliere l'uva e torchiare con il vecchio attrezzo del bisnonno, che probabilmente andrà in pensione dal prossimo anno!

Quindi guanti e forbici per tutti e via sotto la vigna, e per fortuna le vespe quest'anno non erano tante..

Poi in cantina a "mostare": pigiamo gli acini creando il mosto, che metteremo nei catini e poi nelle damigiane; perchè facciamo il lambrusco!!!

tutti a mostare
immaginate di che colore è diventata quella maglia
Però teniam da parte un po' di succo per fare il "sugo", lo conoscete??

Mi ricordo quando mio nonno lo faceva; metteva gli acini pressati in un pentolone enorme, dopo averlo filtrato aggiungeva al succo la farina per farlo poi addensare cuocendolo. Ci metteva tantissimo, ma con la torchiatrice il più è fatto!!
Ogni famiglia ha la sua ricetta, c'è chi ci mette anche un po' di cacao (esagerati!!).

E dopo i bei ricordi del passato, qualche scatto della vendemmia...per i futuri ricordi! :)


Ogni tanto si va anche a caccia di farfalle

quanti giri con la cariola

Se volete provare anche voi a fare il "sugo", ecco qua la ricetta base,
linko anche quest'altra ricetta perché, a proposito dei ricordi che le tradizioni portan con sé, mi è piaciuto molto leggerla! ;)


1 commento:

  1. BUONISSIMO IL SUGO!!!!!
    I miei nonni lo facevano col mosto d'uva fragola e neanche a me all'epoca diceva molto, preferivo consumare al naturale quella profumatissima uva!
    Ora "che son grande" invece, ed ho imparato a sperimentare, ho scoperto che mi piace moltissimo consumato come la marmellata, sul pane tostato velato di burro!! mmm....:P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...