domenica 18 settembre 2011

CANDELE FAI DA TE A COSTO ZERO


Ecco la mia ultima produzione nottura! quando si hanno 2 bimbe piccole lavorare di notte è quasi naturale..nessuno interferisce e puoi esprimerti liberamente. Dopo aver studiato alcuni tutorial ho deciso di dare forma alla cera d'api che mi avevano appena donato..sono fortunata eh? merito del baratto condizionato, io avevo regalato a questa persona del liquore al cacao e probabilmente questa persona ci ha tenuto a ricambiare..la generosità è contagiosa.
Comunque fare candele con materiale di scarto-riciclo da molta soddisfazione..il costo di tutta l'operazione? ZERO!

 
Materiale:
  • cera d'api (o fondi di vecchie candele usate, come le tea light o imbruttite dal tempo, tolti dagli stoppini)
  • stampi (vasetti yogurt e simili)
  • stuzzicadenti o spiedini di legno più lunghi
  • cordino sottile (quelli contenuti nelle corde per intenderci ma vanno bene anche spaghi da cucina)
  • pentolino dedicato a questo (vi resterà appiccicata un po di cera)
  • pentola grande per bagnomaria
  • garza per filtrare la cera grezza ricca di impurità
  • fornello!
OPERAZIONI
  • Sciogliere a bagnomaria la cera desiderata (a pezzi scioglie prima)
  • tagliare il cordino e appenderlo sopra gli stampi utilizzando gli stecchini di legno
  • filtrare la cera nella garza in modo da ottenere una cera pulita e di un caldo giallo paglierino
  • versare la cera negli stampi prescelti e spero riciclati!
  • attendere mezz'ora o 1 ora o tutta notte se è tardi
  • con le mani allargate le pareti dei vasetti e voilà..la candela scenderà da sola!!
NB: scusate ma mia figlia mi ha perso l'SD della macchina fotografica su cui avevo le foto dei procedimenti!!
PIù FACILE DI COSì NON SAPREI.. e poi funzionano, non fanno fumo e sono molto chic..altro che paraffina, stearina, costosi attrezzi del fai da te...natura e scarti. W LE API

Curiosità: sapevate che la cera è un essudato delle api? si stringono tra loro per produrre calore e poi ogni componente dell'alveare toglie la cera alla sua vicina, la cera è usata per costruire i favi..meraviglioso!





QUI il tutorial da cui ho preso spunto..ciao a tutte/i




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...